Ti do il benvenuto sul mio sito web

Mi chiamo Noemi Cecere, sono laureata in fisioterapia e lavoro presso il mio studio CEfisio a Ladispoli, in provincia di Roma.

Sono specializzata nella cura di traumi e patologie dell’apparato scheletrico, delle articolazioni, tendini e muscoli che risolvo attraverso la terapia manuale ortopedica e la riabilitazione posturale individuale con tecnica Mezieres.

Allo Studio CEfisio assistiamo anche i pazienti affetti da patologie neurologiche e neuromuscolari, come ad esempio esiti di ictus, Parkinson, sclerosi multipla, ecc.

Fra i miei pazienti ci sono persone di tutte le età, dai bambini con problemi posturali e di scoliosi, all’adulto con patologie da stress, trauma o legate all’attività lavorativa o sportiva, all’anziano con dolori articolari e difficoltà motorie.

Nel mio lavoro utilizzo tecniche manuali, macchinari all’avanguardia ed esercizio terapeutico per risolvere dolori muscolari, infiammazione ai tendini, patologie scheletriche e articolari ed ho elaborato un metodo personale molto efficace per migliorare il benessere fisico globale dei miei pazienti.

Le tecniche manuali che adopero sono: mobilizzazioni e manipolazioni articolari, pompages, chinesiterapia, massoterapia decontratturante, i macchinari che ho a disposizione sono Tecar, laser, ultrasuoni e TENS correnti antalgiche.

Credo in una fisioterapia che va al di là degli elenchi di metodiche e di liste di attrezzi, in una fisioterapia attenta al bisogno del paziente che qui viene ascoltato e valutato attentamente per elaborare la migliore strategia di guarigione.

Lo Studio CEfisio si trova a Ladispoli, in via La Spezia 112. Richiedi un appuntamento per una prima visita di valutazione, durante la quale ti proporrò le terapie necessarie e la modalità di svolgimento, secondo un programma individuale e accessibile con pacchetti personalizzati.

manovra_addome
Terapie
manovra_schiena
Patologie
tecar_gamba
Approfondimenti
Curriculum

Valutazione fisioterapica

Chi già ha avuto modo di conoscermi sa benissimo che tengo molto al momento della valutazione.
Una buona terapia parte da un’ottima valutazione. Se invece non mi conosci ancora qui di seguito ti spiegherò di cosa si tratta!
La valutazione fisioterapica completa la diagnosi del medico con cui il paziente solitamente giunge a visita. Durante la valutazione la prima cosa che ti chiedo è di raccontarmi il motivo della visita: cosa ti è successo?  Perchè ti sei rivolto a me?

Mentre ascolto la tua storia cerco già di farmi un’idea del problema e della soluzione. Poi studio le prescrizioni mediche e, se hai già fatto esami diagnostici, prendo visione della tua radiografia (la cosiddetta ‘lastra’), della risonanza magnetica o altro.

A questo punto, per completare il quadro, manca l’esame fisico e funzionale: osservazione, valutazione dei movimenti attivi e passivi, movimenti che evocano il dolore e quelli che invece ti danno sollievo.

In genere, dopo questa valutazione, sono pronta per darti il mio parere e dirti se ed in che modo la fisioterapia può aiutarti, ti spiego la metodica e/o il macchinario che secondo me può essere più efficace ed in cosa consiste. Infine concordiamo il calendario delle sedute.

Fisioterapia e correzione delle alterazioni e disfunzioni muscolo-scheletriche

Sono una fisioterapista che opera a Ladispoli e Cerveteri, specializzata in trattamenti di fisioterapia e riabilitazione. Nel dettaglio, mi occupo di:
  • massoterapia decontratturante / drenante e defaticante;
  • riabilitazione post chirurgica;
  • riabilitazione protesi d’anca, protesi ginocchio;
  • riabilitazione neurologica e neuromotoria;
  • fisioterapia post trauma;
  • fisioterapia cervicalgia / lombalgia / scoliosi;
  • ginnastica posturale Mezières;
  • trattamento dei trigger points;
  • mobilizzazioni articolari;
  • pompage articolari;
  • taping neuromuscolare e bendaggio funzionale;
  • kinesiterapia;
  • correnti antalgiche:
  • Tecar terapia
  • Ultrasuono terapia


Cosa ti serve per la prima visita?

– Prescrizione medica ed esami diagnostici (se ne hai)
– Abbigliamento comodo
– L’agenda per fissare i nostri appuntamenti
 
In cosa consiste l’esame fisico e funzionale:
  • osservazione del corpo alla ricerca dei punti critici e delle asimmetrie e differenze tra le due metà del corpo
  • valutazione dei movimenti, della funzione motoria per verificare in che modo il tuo ‘sistema corpo’ si è organizzato e come ha modificato le strutture osteo-articolari per poter agire meglio: un ginocchio intraruotato, un bacino antiverso, un tratto cervicale verticalizzato non sono delle anomalie, delle imperfezioni, sono il risultato di una strategia motoria che il tuo organismo ha attuato.  Tuttavia tale strategia può essere positiva o negativa, l’importante è che funzioni e il mio compito è proprio darti una nuova strategia motoria corretta, funzionale e senza dolori o effetti collaterali